Serie di giornate su disegno, mercati e nuove tecnologie

<em><img class="alignleft size-full wp-image-197" title="Encontremonos" src="https://www.granese-design.com/wp-content/uploads/2012/06/enc.jpg" alt="Encontremonos" width="210" height="169" />Organizzato e finanziato da Junta de Andalucia, CEMER, Unione Europea Fondo Sociale Europeo</em>

Le nuove tecnologie facilitano il flusso di conoscenze nelle organizzazioni cosicche’ una tecnologia superiore, una maggiore necessita’ di talento per competere. Oltre ad apportare attrezzi e strumenti, apportano benefici immateriali che si convertono in un utile di grosso valore. Le organizzazioni hanno attivi tangibili, che risiedono nel valore contabile degli stessi; ma ci sono attivi intangibili, immateriali o intellettuali, quelli che stanno facendo funzionare in maniera ottimale le organizzazioni del terzo millennio.
Gli attivi intangibili che costituiscono il capitale intellettuale, sono "la nuova ricchezza delle organizzazioni". Uno dei piu’ autorevoli specialisti di gestione d’impresa ha affermato che le grandi trasformazioni sociali sono iniziate quando l’informazione e la conoscenza iniziarono a trasformarsi nell’elemento centrale del funzionamento dell’economia. Il mezzo economico fondamentale (il mezzo di produzione) ormai non e’ piu’ ne’ il capitale ne’ i mezzi naturali, ne’ la manodopera: "e’ e sara’ il sapere o il conoscere".
Il riferimento storico capitale-lavoro e’ stato sostituito da quello informazione-conoscenza.
La conoscenza oggigiorno si compra e si vende in cifre mai viste. Gli utili di capitale di cui si necessita per creare ricchezza non sono la terra ne’ il lavoro fisico, ne’ le macchine, le attrezzature o le fabbriche, sono e saranno gli utili della conoscenza. La societa’ della conoscenza convive senza problemi con la societa’ dell’informazione. La conoscenza, il sapere, e’ l’informazione accumulata per le persone. Gli incrementi di produttivita’ delle imprese si baseranno sul miglioramento del sapere, sulle innovazioni permanenti della conoscenza applicata alle imprese utilizzando tecnologie di volta in volta piu’ potenti.
Il modello d’impresa del futuro passa per l’organizzazione aperta su quelle in cui il volume sara’ relegato in secondo piano e in cui ricoprira’ grande importanza l’intangibile.
Gli schemi di competitivita’ che sono stati validi nel corso degli anni hanno permesso di trovare un senso nella nuova economia della conoscenza del ventunesimo secolo.

<a href="https://www.granese-design.com/it/serie-di-giornate-su-disegno-mercati-e-nuove-tecnologie/triptico_encontremonos/" rel="attachment wp-att-202">Clicca qui per il depliant</a>